CLICCA SU MI PIACE

Acqua e data di scadenza. Come si determina?



data di scadenza acqua

Data di scadenza acqua

GENTILISSIMO DOTT.MARTINO

STAVO LEGGENDO IL SUO SITO CHE LO RITENGO INTERESSANTE,VOLEVO PORGERLE UN PAIO DI DOMANDINE:ULTIMAMENTE MI FORNISCO DELL’ACQUA MINERALE DALLE “CASETTE DELL’ACQUA”MESSE A DISPOSIZIONE DAL COMUNE.
VORREI CHIEDERLE PER QUANTI GIORNI POSSO TENERE L’ACQUA NELLE BOTTIGLI DI VETRO TENEDO PRESENTE CHE E’CONSERVATA IN UN LUOGO FRESCO E ASCIUTTO.
INOLTRE VORREI SPERE SE BEVENDO PER LUNGO TEMPO L’ACQUA FRIZZANTE PUO PORTARE  PROBLEMI ALLO STOMACO (TIPO DILATAZIONE O ALTRO) GRAZIE DELLA SUA DISPONIBILITA DISTINTI SALUTI SIGN.PAOLO GRASSO.

Gentile Sig. Paolo,
L’acqua in teoria non avrebbe scadenza; ma siccome un alimento non può durare in eterno, è giusto che ogni alimento abbia una scadenza. D.lgs 109/1992. La data di scadenza, se non stabilita per legge su particolari alimenti, può essere attribuita arbitrariamente in base alle garanzie igienico sanitarie ed organolettiche che l’alimento conservato può garantire entro tale data. Prove analitiche, analisi microbiologiche e/o panel test, possono sono la prova oggettiva dell’integrità dell’alimento entro la data di scadenza.
L’acqua frizzante è caratterizzata dalla presenza di CO2 aggiunto ed acido carbonico dovuto alla reazione tra H2O e CO2 ( H2CO3 ). Non mi risulta che la presenza di anicride carbonica nell’acqua possa avere effetti di dilatazione dello stomaco se non limitatamente alla fase successiva all’ingestione, in cui si libera gas (C02) e che viene espulso quasi immediatamente.
Dott. Cesare Martino Tecnologo Alimentare Lecce
Manuali haccp on line Formazione Sanitaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *