CLICCA SU MI PIACE

Aprire una attività alimentare. Dove iniziare? a chi rivolgersi?




gastronomia

Aprire una Gastronomia leccese

Da dove si inizia prima di tutto?

A chi si deve rivolgere per prima : commercialisti, regione , provincia?

C’è bisogno perforza di un attestato, diploma, corssi ecc..ecc.. per avviare un’attività?

Quello che piacerebbe a me è un’attività di produzione propria.

Se si deve formare una società, che tipo di società deve essere : srl, snc, sas, individuale?

Ci sono contributi a fondo perduto?

Non so proprio da dove cominciare, mi cosigli lei.


In attesa di un vostro riscontro vi auguro una buona giornata

Gentile Signora,

Non ha bisogno di particolari requisiti riconosciuti a livello ufficiale per intraprendere un’attività. Le consiglio di interpellare prima un commercialista che le suggerirà la strada da seguire compresa. Per richiedere i contributi disponibili (Massimo 129.00o€ di cui 50 % a fondo perduto) Deve presentare domanda al Invitalia dopo aver costituito una società (snc oppure sas). Chieda informazioni direttamente ad Invitalia per le procedure da seguire. Se non trova nessuno di quella zona, si rivolga ad un commercialista esperto in finanziamenti che la possa seguire anche per la parte burocratica di avviamento di attività.

Per quanto riguarda i requisiti igienico sanitari dei locali, haccp, caratteristiche e scelta macchinari, mi consulti pure.

Dott. Cesare Martino Tecnologo Alimentare

2 Comments
  1. Buongiorno, ho trovato il Suo nominativo su Internet e mi permetto di chiederLe qualche consiglio:
    Vorrei aprire con mia figlia (27 anni) a Genova una creperia stile BRETONE ( servizio su piatti di ceramica e posate)e vari servizi di intrattenimento ( musica, serate a tema, etc…). Avrei già individuato un locale in centro e vorrei sapere se sono previsti dei finanziamenti agevolati per avviare l’attività.
    La ringrazio anticipatamente per una Sua risposta
    saluti
    Antonio

    • Gentile Sig Antonio, I finanziamenti pubblici sono previsti per le attività artigianali come quella che vuole aprire Lei; Pertanto si informi pure da un consulente cher si occupa di tali pratiche (generalmente sono i commercialisti). Le ricordo che i tempi di attesa per vedere eventualmente approvato il suo progetto, è di almeno 6 mesi. Per info o domande info@cesaremartino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *