CLICCA SU MI PIACE

Aprire una rosticceria. Quali requisiti minimi strutturali occorono



aprire una rosticceria siciliana

Aprire una rosticceria siciliana

Buongiorno,
La contatto da La Spezia.
sarei interessato ad aprire una attività a livello familiare (mia moglie e mia figlia) del genere rosticceria.
Mia moglie è siciliana ed è molto brava nel cucinare specialità tipiche siciliane.
vorrei avere un’idea degli spazi necessari e degli impianti per poter aprire tale attività e relativi costi.
Se possibile anche un piano di finanziamento per il tutto.
La ringrazio e attendo sua risposta.

Gentile Sig.re,

Il vano più importante del locale è la cucina. Le dimensioni minime dovrebbero essere di almeno 20 metri quadri. E’ importante che sia alta lameno 3 metri, e che abbia una superficie finestrata apribile che sia nel rapporto di un metro quadrato di finestra per 8 metri quadrati di superficie calpestabile (Se inferiore va integrata con ricambiatori d’aria). Le pareti devono essere in materiale lavabile o piastrellate. I bagno deve essere accessibile direttamente dalla cucina. L’antibagno spogliatoio dovrebbe avere una dimensione minima di circa 3-4 metri quadrati.

I costi per aprire una rosticceria sono ovviamente molto variabili e non è opportuno riportarli in questa sede.

Quando mi parla di piano di finaziamento, a cosa si riferisce? Se si riferisce ai finaziamenti agevolati, clicchi sul link sui finanziamenti a fondo perduto;
Per i finanziamenti ordinari deve valutare la possibilità di un Mutuo bancario (presentando tutte le garanzie del caso) o di un prestito personale mediante la cosiddetta cessione del quinto. Con la cessione del quinto metterebbe a garanzia del prestito, il proprio lavoro dipendente o una pensione di ansianità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *