CLICCA SU MI PIACE

Ci vuole la licenza per aprire un panificio?



licenza panificazione

licenza panificazione

Per aprire un panificio o panetteria, ora, grazie al Decreto Bersani, è possibile aprire senza il possesso di alcuna licenza.

Spesso capita che le attività alimentari come i panifici, i bar, i ristoranti, ecc.  vengano vendute con questa… licenza che di fatto non c’è più e non ha nessun valore. Questo comporta generalmente alche un sovrapprezzo nella valutazione del costo di acquisto tale attività.

Diverso è il concetto dell’avviamento di un panificio e del parco clienti che l’attività ha accumulato negli anni. Il cambio di gestione non garantisce che questi clienti rimangano, in quanto la nuova gestione rompe certamente gli equilibri consolidati dalla vecchia.

A mio avviso anche l’avviamento non va sopravvalutato in quanto la nuova gestione può perdere molti clienti col subentro

 

42 Comments
  1. salve
    vorrei aprire un panificio ,ne ho trovato uno ma il proprietario mi vende attrezzature e licenza , visto che è la mia prima attività mi servirebbe un consiglio per sapere cosa mi deve dare nella licenza
    la ringrazio di cuore

    • Gentile Sig.ra Maria Le licenze sono libere e non anno più nessun valore. Quindi lei acquista solo l’attività con le attrezzature.

  2. Salve,
    I miei genitori hanno da vent’anni una rivendita di pane in città, costituita come s.a.s. Io ho 26 anni e insieme ad un amico abbiamo pensato di fare presso lo stesso locale e con la stessa P.I. (se è possibile) una attività serale esclusivamente di bruschetteria. Ci sono modi per non spendere molto ma essere comunque tranquilli dal punto di vista giuridico e fiscale? Fermo restando il corso haccp per noi eventualmente…
    La ringrazio di cuore.

    • Gentile Sig.ra Eliana
      in teoria è possibile presentando adeguata DIA sanitaria presso ASL. Usando la PI dei genitori Voi dovete risultare assunti. Chiedete al SIAN, in ASL, per le 2 PI
      Secondo mia esperienza nell’esercizio può lavorare solo una partita iva (salvo che ASL non consenta -improbabile- la commistione di 2 PI nello stesso esercizio). Ai fini delle responsabilità quale Partita Iva ne risponderebbe?

  3. buongiorno
    per aprire un panificio, è obbligatorio fare un corso specifico per panificatore oppure si fa l’ex REC (SAB?) x somministrazione di alimenti e basta? per somministrazione non assistita bisogna lo stesso farlo giusto? grazie per il suo aiuto..

  4. Buon pomeriggio Dott. Martino, mi chiamo Matteo, nel mio paese c’è un panificio con rivendita, in vendita da almeno 3 per motivi famigliari. 3 anni fa mi ero informato per rilevarlo, ma il prezzo era particolarmente alto, circa 100 mila euro, con lavori da fare soprattutto per quello che riguarda la messa a norma. Ci sono passato davanti qualche giorno fa e ancora è in vendita, su un sito internet l’ho trovato a 70 mila. Volevo chiederle, come posso dare una reale valutazione del prezzo, cioè da cosa dipende il prezzo? quanto può costare un riammodernamento e messa a norma dei locali (80mq)? L’attività verrebbe gestita dalla mia compagna, noi non abbiamo esperienza in materia di panificazione, quindi leggendo vari post accedere ai finanziamenti risulta più complicato, ma la mi famiglia ha gestito per 15 anni un ristorante, questo può essere un punto a mio favore?

    • Gentile Sig. Matteo,
      Generalmente il valore di una attività si valuta in base al fatturato di un anno. Non conoscendo il mestiere di panificatore, non è detto che riesca a mantenere la clientela acquisita, e quindi replicare il fatturato della vecchia gestione.
      Con 100.000€ e poco più può aprire un panificio nuovo. Chieda dei preventivi a rivenditori di attrezzature o acquisti usato da internet.

  5. Salve, io ho un panificio con la produzione di pane e di focaccia e si lavora abbastanza tanto .. da qualche mese ho avuto un bambino e non riesco a gestire tutte le cose… vorrei vendere l attività a solo 65mila euro trattabili . Il negozio si trova a opera provincia di Milano. ..

  6. Salve Dott. Martino io e mio marito stiamo valutando di rilevare un vecchio forno molto apprezzato per la qualità del pane e con un raggio di clienti già definito e abbastanza vasto nella provincia di pescara. Non abbiamo esperienza a riguardo e il titolare è disponibile ad “avviarci” per un paio di mesi lavorando insieme a noi e con le macchine ed i forni datati di circa 30 anni chiede una cifra di c/a 80.000 € . In pratica sarebbe il costo dell’ avviabilità del locale … a noi sembra veramente molto alto come cifra lei cosa ne pensa a grandi linee?
    La ringrazio anticipatamente.

    • Gentile Sig.ra Vilet,
      il valore di una attività spesso non dipende dal valore dei beni materiali, ma da altri fattori intangibili, come la reputazione, il giro d’affari, ecc.
      Spetta a Lei valutare se farà un buon affare o no

  7. Gentile Dott. Martino,
    siamo una coppia che vorrebbe informazioni per aprire una panetteria.
    Il mio compagno,34 anni,ha il diploma in Arti Bianche e Industria dolciaria. ha lavorato come cuoco,ma era in nero. io invece,31 anni, lavoro da 12 anni in un supermercato al banco gastronomia-pane,salumi,formaggi e gastronomia-. ho anche un attestato di formazione su Igiene degli alimenti/HACCP D.lgs 155/97 presso la Carrefour,però risale al 2003. è sempre valido? devo/dobbiamo fare altri corsi? la società deve essere fatta prima dell’apertura dell’attività? possiamo eventualmente chiedere finanziamenti a fondo perduto? ci dev’essere una metratura a norma?
    La ringraziamo anticipatamente!
    Cordiali saluti, Claudia e Davide

    • Gentile Claudia,
      il corso haccp del 2003 è certamente scaduto e va rifatto. Può farlo anche online.
      Prima di aprire la soietà và costituita.
      I finanziamenti pubblici di Invitalia sono non disponibili ad oggi

  8. Salve dott. Martino vorrei sapere quali documenti servono per lavorare come commesso in un panificio, Ho 35 anni e non ho esperienza in campo lavorativo alimentare. Grazie

  9. Gentile Dott.Martino,

    Per gestire una rivendita di pane, non avendo mai avuto esperienza in negozi è obbligatorio fare qualche corso, se si quale oppure si può aprire senza esperienza?

    • Gentile Viviana,
      Può aprire una rivendita di pane senza licenza in quanto non esiste più. Occorre però che abbia i requisiti professionali per aprire un negozio; nella fattispecie deve avere 2 anni di contributi negli ultimi 5 in aziende alimentari oppure deve fare un corso per il commercio ( corso sab o ex rec ). Può effettuare anche il corso rec online

  10. Salve dott. Martino sono titolare di una panetteria pasticceria pasta fresca a bologna.
    Avrei intenzione di allargare la vendita aggiungendo una zona bar.
    Come mi devo comportare con la licenza??? va acquistata?? posso rilevarla???? Grazie mille

  11. salve dott.martino, le vorrei chiedere se esistono prestiti a fondo perd. per ditte individuali per un panificio,e se ha qualche nominativo di un suo collega a roma dove indirizzarmi ,la ringrazio aticipatamente come sempre gentilissimo!!

  12. Salve sono un ragazzo di 38 anni, ho intenzione di aprire una rivendita pane chiuso da alcuni mesi, essendo che risulta alla camera di commercio che era una rivendita pane e essendo che non ho alcuna esperienza su questo settore devo farlo lo stesso il corso di somministrazione di alimenti e bevande? grazie

  13. salve,sono una ragazza di 21 anni,ho intenzione di aprire una rivendita di pane..ma oggi ho saputo che ci vuole la licenza è vero??attendo una risposta

  14. quindi al proprietario che e dentro non gli spetta niente se ho capito bene????neanche l’avviamento dell’attivita’?quindi le cose che dovro fare sono presentare una domanda di inizio attivita’e fare il corso EX REC visto che abbiamo anche alimenti per conto terzi???grazie mille delle informazioni!!!!!!

  15. salve sign cesare io lavoro in un panificio da circa 8 anni ora il mio proprietario sta per andare in pensione e sta vendendo la licenza a 350000mila euro,le dico subito che il locale non e suo perche paga un affitto di 3100 euro al mese ora siccome vorrei rilevarlo io ma posso capire che legge ce sulle licenze???lui secondo lei puo vendere quella licenza o no???

    • Gentile Leonardo,
      le licenze per aprire un panificio non esistono più. Lei pagherà l’attività in sè a prescindere dalla licenza che ha valore 0. Se Lei volesse potrebbe aprire accanto ad un’altro panificio.

  16. Salve volevo chiedere cosa si deve fare ad oggi per aprire un panificio con produzione prodotti propri. Si deve fare il corso? si deve andare quindi alla camera di commercio? Inoltre volevo sapere se e’ possibile avere il finanziamento a fondo perduto anche senza esperienza nel campo, o quantomeno certificata, e se si riesce ad ottenere prima dell’apertura dell’attività. Grazie

    • Gentile Sig.ra Bove,
      Per vendere prodotti propri non serve licenza nè corso ex rec. Aprire un panificio coi finanziamenti a fondo perduto senza avere esperienza non è una strada che consiglio.

  17. Salve Dott. Martino
    Sto valutando di rilevare un panificio da alcuni mesi inattivo.
    Al momento il panificio e’ solo un laboratorio di produzione senza rivendita.
    Oltre al costo di affitto di muri e macchinari mi hanno chiesto un costo per la licenza.
    Le chiedevo informazioni in merito a licenze per poter riaprire il laboratorio per i quale vorrei valutare anche la soluzione di una rivendita.
    Io nn sono ovviamente del settore , che documentazione serve ?
    Dove posso in ultimo valutare la richiesta di finanziamenti a fondo perduto ?
    La ringrazio anticipatamente per la risposta

    • Gentile Sig. Morandi,
      Sono molti anni che non esiste più la licenza per aprire un panificio. Il costo più non ha senso. Per la rivendita di alimenti prodotti solo da Lei, non ha bisogno del corso ex REC. Viceversa, se vuole rivendere alimenti acquistati da terzi, dovrà fare questo corso presso associazione di categoria.
      I finanziamenti a fondo perduto sono solo per nuove aperture con l’acquisto di macchinari (sia nuovi sia usati) da parte di rivenditori autorizzati

  18. Salve Dottor Martino,
    sono Giuseppe,ho 42 anni,scrivo da Caserta e vorrei sapere tutti i requisiti per aprire un panificio e anche informazioni per quanto riguarda la cubatura dei locali,avendo un locale di 80 metri quadri con altezza 2,20 x 2,30,e altre informazioni relative a questo lavoro non essendo del mestiere e,poi vorrei sapere a chi rivolgermi.

    La ringrazio…Aspetto una sua email.

    • Gentile Sig. Giuseppe,
      se dispone di un locale così basso, non sarà mai autorizzato per aprire un panificio. General’mente l’altezza minima è di 3 metri netti. Ha due possibilità: o cambia locale o effettua lavori di abbassamento del pavimento per portare la struttura ad altezza a norma e rifare l’agibilità della struttura. Si informi presso il suo comune quant’è l’altezza minima di unn laboratorio artigianale

  19. salve dott. Cesare
    mi servirebbe delle info.
    Ho intenzione di prelevare un punto vendita di pane (chiuso da qualche mese). mi chiedevo non essendo del settore, cosa mi servirebbe possedere…licenza, corsi ecc ecc
    grazie.

    • Gentile Sig. Toni,
      Come avrà letto nell’articolo, non vi è bisogno dlla licenza per aprire un panificio. Non deve neppure frequentare corsi di somministrazione di alimenti e bevande nè per il commercio di alimenti e bevande, a meno chè non abbia intenzione di rivendere alimenti acquistati da terzi. Mi contatti per richiedere il manuale haccp On line per panificio. Legga le modalità sul link

  20. Salve Dott.Cesare Marino,
    volevo chiederle se gentilmente mi potrebbe fornire delle informazioni e consigli riguardo l’apertura di un panificio.Intanto mi presento,sono Silvia,una ragazza di 25 anni laureanda in economia e commercio e residente a L’Aquila. In famiglia abbiamo un trascorso come fornai perchè mio nonno lo è stato per trent’anni con una sua attività tramandando l’arte del mestiere anche a mio padre ma poi quest’ultimo per scelte professionali ha deciso di intraprendere un’altra professione pur mantenendo sempre questa passione per il pane. Il mio sogno oggi sarebbe quello di riprendere l’attività di mio nonno,magari con l’aiuto e l’esperienza di mio padre e cercando di avere anche delle agevolazioni finanziarie(ho letto che ce ne sono molte in merito) che mi permettano di mettere sù questo mio progetto!
    La ringrazio anticipatamente,
    Silvia

  21. Gentilissimo signor Cesare Martino, volevo chiedere se gentilmente mi potrebbe fornire delle informazioni.
    Intanto mi presento, mi chiamo Andrea, ho 22 anni, sono di Torino e mi piacerebbe molto poter aprire una panetteria con la mia ragazza,panetteria però con fornitori non facendo il pane noi. Purtroppo però non me ne intendo di queste cose, percaso lei potrebbe darmi tutte le informazioni e consigli di un esperto come lei? Per esempio, noi non abbiamo nessuna esperienza in quel campo, ci vuole una licenza? quel famoso rec mi sembra..quanto costerebbe aprire una panetteria?ci vuole perforza un esperienza di vari anni o magari basta solo fare un corso? Dove possiamo andare per informarci qui a Torino? al comune? alla regione? Ecco tutte queste cose così diciamo :-)scusi le troppe domande,ma volevo proprio un quadro generale su tutte queste cose da lei..se gentilmente potrebbe spiegarmi un po di cose mi sarebbe di grande aiuto.
    La ringrazio in anticipo, Andrea

    • Gentile Andrea,
      per aprire una rivendita di pane come una panetteria, occorre conseguire prima il corso per il commercio di alimenti. Il corso si fa presso le associazioni di categoria come confesercenti, confcommercio, ecc. Si rivolga a loro. Aprire una Panetteria costa relativamente poco. Ci sono fornitori che vendo arredamenti modulari molto economici. Vi consiglio di aggiungere anche un banco salumi e formaggi. Fatevi seguire da un Consulente Tecnologo alimentare della zona. saluti

  22. salve avevo una domanda per lei gentilmente, ma per aprire un negozio gastronomico ci vuole qualche licenza? oppure è necessario solo i corsi que si fanno per poter vendere alimenti? grazie mille

    • Gentile SIg. Samuele,
      per aprire un negozio di gastronomia NON occorre nessuna lecenza. Basto il corso per la vendita degli alimenti

    • Salve mi chiamo Pietro vorrei se poss. fare due domande:

      1) è possib. aprire una panetteria che vende sia il pane che produce e quello che non produce con avendo il rec
      2) si poù vendere anche prodotti di salumeria restando artigiani?
      Grazie

      • Gentile Sig. Pietro,
        Per vendere prodotti acquistati da terzi occorre prevederlo in DIA sanitaria al momento dell’apertura o con successiva integrazione.
        Come artigiano può vendere solo i propri prodotti. Per vendere salumeria e/o alimenti acquistati da terzi le serve il requisito SAB o ex REC, salvo che non abbia maturato i requisiti professionale previsti dal dlgs 59/2010 per evitare di fare il corso SAB in questione. In ultimo si possono vedere i prodotti di salumeria come artigiani ma occorre l’integrazione nella DIA sanitaria e nella SCIA al Comune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *