CLICCA SU MI PIACE

Commercio e somministrazione di alimenti in forma itinerante e anbulante



commercio ambulante quali licenze servono

Commercio itinerante gelati

Salve Dott. Martino,
insieme ad un amico vorrei avviare una gelateria da asporto, si tratterebbe di un locale piccolo senza laboratorio, su strada. Avremmo pensato di farci fornire il gelato da un laboratorio di nostra conoscenza e giudicato di qualità. Secondo lei è possibile avviare questo tipo di attività, stipulare un contratto di fornitura del gelato dal laboratorio, se si quali licenze e adempimenti occorrono e quali procedure per verificarne la fattibilità?
La ringrazio del tempo concessomi e la saluto cordialmente.
Geronimo

Gentile Sig. Geronimo,

Per il commercio di alimenti su aree pubbliche deve fare riferimento al ORDINANZA 3 aprile 2002
Requisiti igienico-sanitari per il commercio dei prodotti alimentari sulle aree pubbliche. Nell’Ordinanza troverà moltissime informazioni utili in merito alle sue domande. Faccio presente che ogni Regione ha legiferato in materia; pertanto consiglio di fare riferimento alle normative regionali.

Il commercio su aree pubbliche può essere svolto su posteggio dato in concessione o in forma itinerante.
Il commercio su posteggio è soggetto ad autorizzazione mentre quello in forma itinerante è soggetto a Denuncia d’inizio d’attività.

L’autorizzazione su posteggio abilita anche, nell’ambito del territorio regionale, all’attività in forma itinerante e nei posteggi occasionalmente liberi, nonchè alla partecipazione alle fiere che si svolgono sul territorio nazionale.
La Denuncia inizio attività in forma itinerante abilita all’esercizio su tutto il territorio nazionale, alla vendita al domicilio del consumatore, nonchè nei locali  ove questi si trovi per motivi di lavoro, studio, cura intrattenimento o svago. Consente inoltre l’esercizio dell’attività nelle fiere e nei posteggi dei mercati occasionalmente liberi nell’ambito del territorio nazionale.
Per esercitare l’attività di commercio itinerante o di somministrazione di alimenti e bevande, sono necessari gli stessi requisiti professionali per le attività in sede fissa; ovvero aver superato con esito positivo il corso di somministrazione e/o
commercio di alimenti, o comunque esserne in possesso per diritto acquisito.

Come primo passo dovrete richiedere la licenza di vendita di alimenti su aree pubbliche presso il Comune.
L’attività va autorizzata persso ASL e per conoscenza al Comune con DIA Sanitaria ai Sensi Del Reg. CE 852/04.
Ad ogni modo, per sapare se può occupare una specifica area pubblica, deve fare richiesta al Comune. Presso il Comune conoscerà i requisiti necessari per insediare la sua attività.

6 Comments
  1. Buonasera Dott. Martino,

    Mi ha consigliato di orientarmi su un negozio fisso invece di fare ambulante itinerante. Questo potrebbe comprendere anche un chiosco bar? I svantaggi sono due: il tempo di aspettare per i vari permessi etc, e il costo elevato del progetto conseiderando l’allaciamenti e spese di servizi. Ma i vantaggi sono: un eventual posto fisso, la possibilita di comprare la struttura, vari incentivi a fondo perduto che uno non potrebbe accedere facendo ambulante, e l’affito solo per suolo pubblico annuale. Secondo Lei potrebbe essere un alternativo fattibile?

    Grazie, Luca B

    • Gentile Sig. Luca B.
      Quando parlavo di posto fisso, non pensavo ad un chiosco ma ad un negozio vero e proprio. I finanziamenti agevolati sono solo per le attrezzature ed arredamenti. Occorre presentare una domanda di finanziamento ad Invitalia; ma occorre attendere almeno 6 mesi prima di ricevere una risposta da Invitalia (positiva o negativa che sia). Il mio soloto consiglio è di rivolgersi ad un consulente in finanza agevolata

  2. Buonasera Sig. Martino,
    sono a richiederle alcune informazioni in merito alla gestione di una paninoteca ambulante.
    Vorrei sapere di quali documenti, attestati o requisiti devo possedere per esercitare questa attività?
    Specifico che attualmente sono in possesso di un diploma in ambito meccanico, assunto in una ditta come impiegato dipendente full-time.
    Questo lavoro lo svolgerei nel wec-end. Questa attività mi verrebbe ceduta da un terzo vorrei capire cosa devo chiedere e cosa mi aspettano di diritto.
    Grazie
    Enrico

  3. Buongiorno Dott. Martino,

    Io vorrei fare ambulante alimentare. Ho già trovato un mezzo che sarebbe perfetto per quello che voglio fare. Problema è che per una nuova entrata posti liberi fissi non ci sono. O devo comprare un posto che costa gia quasi come un fondo commerciale (che communque nessuno vuole vendere) o devo fare la gara per eventuali posti liberi (che non ci sono)e per cui la priorita va ai più anziani e quelli con più anni di sperienza come titolare.

    Secondo Lei fare una richiesta scritta al comune per il permesso di occupare un posto fisso (cioè in realità quasi come creare una nuova licenza) vale la pena?? Oppure cos’altro potrei fare?? Grazie.

    Luca B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *