CLICCA SU MI PIACE

Aiuti economici a fondo perduto per aprire una gastronomia



Centributi per aprire una gastronomia

finanziamenti per aprire una gastronomia

 

Buongiorno

sono una donna di 38 anni disoccupata e da qualche anno mi piacerebbe aprire una gastronomia in provincia di Monza e Brianza, nel mio paese che conta circa 13.000 abitanti ne esiste già una, quindi volevo sapere se può essere sensato aprirne una seconda, se posso accedere ai contributi a fondo perduto o quant’altro, sono in possesso del rec per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande commercio settore alimentare conseguito presso la camera di commercio di monza nel 2005, nel ringraziarla anticipatamente porgo cordiali saluti.
Simona.

Gentile Sig.ra Simona
Ho visto più gastronomie in paesi più piccoli. Credo che potrebbe tentare la domanda dei finanziamenti a fondo perduto . è importante avere gli attestati ex rec. Sarebbe meglio avere anche una certa esperienza in analogo settore alimentare. Se è proprio al verde, le consiglio di non rischiare questa strada perchè le spese da sostenere prima che arrivino i finanziamenti, potrebbero metterla in seria difficoltà (per non dire… nei guai). Tra le spese, c’è anche l’iva delle attrezzature che non è finanziata.
Potrebbe tentare di richiedere un prestito d’onore, o anche detto autoimpiego, come ditta individuale. il massimo cui può aspirare è 25.800 € per arredamenti ed attrezzature. Dovrà restituire la metà a atsso agevolato in 5 anni. Tutto sommato molto ragionevole. Deve trovare un consulente che la segua, le prepari gli incartamenti e la prepari per il colloquio che dovrà sostenere dopo 3 mesi dalla presentazione della domanda. Riceverà una risposta dopo altri 3 mesi. Per importi maggiori c’è microimpresa; ma deve costituire una società.

Cordiali saluti
Dott. Cesare Martino Mobile: 329.3512283
Mail: info@cesaremartino.it

8 Comments
  1. Salve, vorrei chiederle cortesemente come fare ad aprire un laboratorio gastronomico con vendita teglie di cibo vario su ordinazione. Serve licenza? O corsi hccp, rec?? E se volessi vendere ulteriori alltri prodotti da forno o sott oli o marmellate?

    • Gentile sIg.ra Tiziana,
      Le attività artigianali non hanno bisogno del sab o del rec nè di licenze varie. Deve aprire regolarmente presentando una SCIA al Comune. NB NON ha bisogno del requisito sab a patto che non venda bevande o alimenti acquistati da terzi.
      Certamente avrà bisogno del corso HACCP per sè e per i suoi dipendenti. In caso si dipendenti, scatta subito l’obbligo del pacchetto sulla sicurezza (Manuale DVR più corsi vari).

      Sicuramente necessita del MANUALE HACCP del quale me ne occupo anche a distanza.

  2. Buonasera.. sono un cuoco con 20 anni di esperienza, ho sempre avuto attività mie e con soci. Purtroppo l’ultimo ristorante dopo 5 anni di attività e fallito perchè il mio socio e scappato con tutti i soldi lasciandomi in braghe di tela.
    Vorrei ricominciare in sardegna mio paese natale aprendo una gastronomia.
    Sa dirmi se esistono finanziamente anche con percentuali a fondo perduto per aprire una gastronomia? Tenga conto che sono al verde e dovrei iniziare da zero, ma ho già la location quasi pronta. Grazie mille franco

    • Gentile SIg. Franco,
      Prima verifichi se come Fallito può aprire una attività.
      Non conosco normative locali riguardo ad incentivi economici. a livello nazionale credo che possa fare sempre riferimento a Microimpresa di Invitalia.it. Comunque cerchi sempre un consulente in finanza agevolata del suo territorio. A mio avviso intraprendere attività senza soldi rimane un rischio serio di ricadere in imbarazzanti disagi

  3. buon giorno mi chiamo sara vorrei avere informazioni su apertura di una friggittoria e rosticceria volevo sapere che licenze ci vogliono le carateristiche del locale alcuni prodotti che vendero saranno surgelati ma altri prodotti al momento nel locale.
    volevo anche sapere se ce la possibilita di finanziamenti agevolati o a fondo perduto grazie

    • Gentile SIg.ra Sara, per aprire una friggitoria e gastronomia, non occorrono licenze di nessun tipo. Per aprire serve la DIA sanitaria, un modulo da compilare e consegnare all’ASL di zona. Per una friggitoria gastronomia, le occorrerà un laboratorio a norma. Si faccia aiutare da un tecnico o da un consulente alimentare per la scelta e l’adeguamento del locale.
      Per i finanziamenti a fondo perduto, veda come fare su http://finanziamenti-a-fondo-perduto.blogspot.com/p/50-fondo-perduto.html

  4. Salve… sono interessato ad aprire una mia attività in propio nel settore
    gastronomico,bar pizzeria gelateria.. di cui sono del mestiere.
    Come è dove bisogna recarsi? ..un commercialista qualunque? Qual è il tempo
    max per l erogazione del prestito? ..prima le fatture è poi i soldi? come
    funziona? GRAZIE ANTICIPATAMENTE.

    • Gentile SIg. Lello, Per ricevere i finanziamenti agevolati, occorre presentare una domanda ad invitalia tramite un consulente in finanza agevolata. Non per forza è un commercialista. Generalmente un consulente si specializza in finanza agevolata. Presentata la domanda, occorre attendere 6 mesi prima di recevere una risposta. Poi arriveranno i vinanziamenti (con i dovuti ritardi). Prima i soldi e poi le fatture; altrimenti non le saranno finanziate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *