CLICCA SU MI PIACE

Cosa fare per cambio di destinazione di uso da abitazione a locale artigianale per una cucina.



Buongiorno,
sto valutando l’ipotesi di realizzare un laboratorio di cucina per la sola preparazione di cibi per poi fornire negozi e uffici a domicilio a Milano. Non sono riuscita a capire a quale normativa devo fare riferimento.
Potrebbe darmi dei riferimenti per cortesia?
E’ possibile farlo in casa? (intendo con “promiscuità” di residenza nello stesso appartamento.)

Lei potrebbe seguire, nel caso la pratica di autorizzazione? ringraziando invio i miei più cordiali saluti. Sofia

Gentile Sig.ra,

Premetto che per poter lavorare in regola, deve innanzitutto separare fisicamente la parte di abitazione da quella che sarà la cuciuna; avere i requisiti strutturali, impiantisticie previsti per un locale artigianale in Milano. Questo vuol dire rispettare altezze, areazione, illuminaziuone, avere l’impianto idrico ed elettrico a norma, avere il bagno per il personale con relativo anti bagno. Quando, e se, questi fattori saranno a norma, dovà cambiare la destinazione d’uso da abitazione  a locale artigianale. Chieda informazioni presso ASL della sua zona in merito al suo progetto. Per questo suo progetto è meglio chiedere la consulenza di un ingegnere o geometra.

Solo quando avrà superato questi adempimenti, potrà attrezzare la cucina e successivamente presentare la Dia sanitaria per poter iniziare a lavorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *