CLICCA SU MI PIACE

Quali sanzioni che potrebbero essere comminate ad un commeriante di alimenti?



Quali sanzioni si rischiano?

Sanzioni ASL per carenze igienico sanitarie

Gentile Dr. Martino, mi sono imbattuto nel suo sito ed ho trovato la sua email.
Le scrivo per avere un’informazione circa eventuali sanzioni che potrebbero
occorrere ad un esercizio commerciale di un mio amico, in basilicata.

In pratica, una delle sue lavoratrici non aveva l’attestato di un corso di
addestramento-formazione (non ho capito bene se si riferisse a qualcosa
dell’haccp). Inoltre, c’è un complesso di tubi in soffitto che non è
compatibile con i requisiti igienici sicchè la asl ha chiesto di apportare
delle modifiche, cose che saranno subito effettuate.

Le chiedo dunque se il titolare dell’esercizio commerciale rischia qualcosa.

Cordialmente
Andrea.

Gentile Sig. Andrea,
Certamente gli ispettori sanitari, in sede di ispezione, registrano le eventuali non conformità tramite il verbale di ispezione. Attraverso una successiva comunicazione Le non conformità saranno diventare delle sanzioni.
Per quanto riguarda la mancanza dell’attestato di formazione (ex libretto sanitario) sicuramente sarà sanzionato ai sensi della Legge regionale della Basilicata (Di cui non conosco i contenuti) in tema di formazione haccp.
Per quanto riguarda la non conformità igienico sanitaria, se le han fatto una prescrizione, e le hanno indicato una data entro cui rimuoverla, probabilmente non sarà sanzionato. Se invece non si tratta solo di una prescrizione, ma anche di una rilevazione di non conformità igienico sanitaria, allora credo che la sanzione sarà quella applicabile ai sensi del D.lgs 193/2007 art. 6 comma 5; ovvero 1000€.


Dott. Cesare Martino Tecnologo Alimentare

Manuali HACCP, Formazione per ex libretto sanitario, DIA Sanitaria Lecce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *