CLICCA SU MI PIACE

MANUALE HACCP SEMPLIFICATO



piano di sicurezza alimentare

Le procedure semplificate sono state abolite con l’abrogazione del D.lgs 155/1997 grazie al D.lgs 193/2007. Le procedure semplificate non ci sono più per la maggior parte delle Regioni che hanno preferito lasciare in vigore la normativa Europea (Reg CE 852/2004). Una forma di manale haccp semplificato può essere lo stesso applicato asseconda della tipologia di attività e del rischio alimentare associabile.
Per ciò che concerne la gestione dei manuali, resto sempre dell’avviso che sia possibile lo stesso avere una gestione semplificata del sistema haccp (e in effetti applico una gestione semplificata per molte tipologie di attività alimentari) mediante un minor numero di schede da compilare. I cosiddetti punti critici di controllo CCP, devono essere monitorati e devono avere una scheda di registrazione.
Chi ha una panetteria o una qualunque attività alimentare, si ritrova spesso a dover compilare quotidianamente diverse schede, come la scheda delle temperature, del ricevimento merci, delle pulizie, ecc.
In realtà in Italia esisteva la possibilità di applicare le cosiddette Procedure Semplificate per le piccole attività “a basso rischio” come i panifici (ma anche bar, pizzerie, ristoranti, pasticcerie, gastronomie, gelaterie, ecc).
Questo sistema di gestione semplificato aveva il vantaggio di ridurre enormemente le scheda da dover compilare.

 

4 Comments
  1. Nella nostra azienda c’è una cucina con un addetto che appronta i pasti solo per i la proprietà, dirigenti e qualche ospite (max 12 posti): HACCP si applica o no ?

    • Gentile Sig. Gianni,
      leggendo il reg. ce 852/04 art. 1 troverà quanto segue:

      2. Il presente regolamento non si applica:
      a) alla produzione primaria per uso domestico privato;
      b) alla preparazione, alla manipolazione e alla conservazione domestica di alimenti destinati al
      consumo domestico privato;
      c) alla fornitura diretta di piccoli quantitativi di prodotti primari dal produttore al consumatore
      finale o a dettaglianti locali che forniscono direttamente il consumatore finale.
      d) ai centri di raccolta e alle concerie che rientrano nella definizione di impresa del settore
      alimentare solo perché trattano materie prime per la produzione di gelatina o di collagene.
      3. Gli Stati membri stabiliscono, in conformità della legislazione nazionale, norme che
      disciplinano le attività di cui al paragrafo 2, lettera c). Siffatte norme nazionali garantiscono il
      conseguimento degli obiettivi del presente regolamento.

      Secondo il regolamento la sua attività non è contemplata tra quelle escluse.

  2. Salve, mio padre ha una macelleria. Ha il manuale HACCP fatto nel 98 con il D.lgs 155/97. Nell’attività nulla e’ cambiato negli anni. Mi chiedevo se deve fare un altro manuale con il Reg. CE 852/04 oppure puo’ tenere quello vecchio e non prendere nessuna sanzione qualora vengano a controllarlo la Asl o i NAS.

    • Gentile Sig.ra Daniela,
      Il decreto legislativo 155/97 è stato definitivamente abrogato dal Regolamento CE n. 852/2004 con D.lgs 193/2007. Questo vuol dire che il manuale haccp per macelleria a sua disposizione non è più valido e va aggiornato col regolamento Ce 852/04. Aggiungo che è in vigore il Reg. Ce 178/2002 in tema di tracciabilità e rintracciabilità degli alimenti. Tale mancanza può costarle 2.000€ di sanzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *