CLICCA SU MI PIACE

Mi hanno chiesto un lavabo per ogni tipologia di alimento…



Buona sera,mi chiamo Luca e opero nel campo della ristorazione da oltre venti anni,ora per motivi di lavoro vivo i Transilvania e ho deciso di aprire un ristorante . Ho trovato il locale che per mè è adatto ma, durante un colloquio con l’unità sanitaria locale, mi hanno chiesto un lavabo per ogni tipologia di alimento cioè verdure, cane pesce, uova separati l’uno dall’altro da dei muri e un’ambiente a parte per ciò che concerne i frigoriferi e i congelatori, anch’essi separati dalla cucina. Premetto che la cucina è di 30mq circa e la sala per 40 posti a sedere massimo. Volevo chiedervi se ciò che mi hanno chiesto è esistente nelle normative europee per un ristorante di questa capacità. cordiali saluti Luca,

Gentile Sig. Luca,

Direi che le richieste avamzate siano un po eccessive. Tutte le precauzioni che si possono applicare devono avere un fondamento di utilità. In questo caso manca. Nelle grandi mense per ospedali vi sono zone separate per diverse tipologie di alimenti; ma in un ristorante normale, perchè tanto… ” accanimento”? Quale utilità può dare alla sicurezza pubblica?

Il regolamento CE 852/2004 detta disposizioni generali in materia di igiene e sicurezza alimentare e non pone tanti vincoli per gli esercnti; anzi… Le normative locali e le linee guida ASL, spesso rendono più strengenti i requisiti minimi per aprire qualsiasi cosa. Bisogna “dialogare” con l’autorità competente per far capire che sarà garantita lo stesso la sicurezza delle produzioni alimentari. Generalmente questo scopo può essere conseguito con una esauriente e convincente relazione tecnico descrittiva in sede di DIA sanitaria (ex autorizzazione sanitaria)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *