REQUISITI IGIENICO SANITARI MINIMI COMUNI PER ATTIVITA’ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI

In questo articolo indicherò le Linee guida generali per conoscere quali sono i requisiti minimi strutturali richiesti per la varie tipologie di attività alimentari. N.B. Tutti i dati sotto riportati sono puramente orientativi e da non considerarsi validi in quanto variano da distretto a distretto ASL e si declina da ogni responsabilità. Per porre una domanda lasciare pure un commento a fine pagina.

(coloro che si accingono ad aprire una attività di commercio e somministrazione di alimenti necessitano del corso sab o corso rec. Per maggiori info, cliccare sul seguente link CORSO REC ONLINE )

 

Continue reading

Come per aprire una pizzeria da asporto?

Aprire pizzeria da asporto

Aprire pizzeria da asporto

Salve mi permetto di scriverle questa mail perchè in un marasma burocratico come quello italiano non riesco ad avere un quadro chiaro dei costi e dei relativi permessi per aprire un attività di pizzeria d’asporto… arrivo al dunque gradirei sapere in maniera chiara e non approssimata una lista dei relativi permessi e documenti da chiedere con i costi e sapere anche il prezzo della sua consulenza… Per quanto riguarda P.I. posso procedere da solo alla apertura se lei mi fornisse delle deludazioni, intendo aprirla in Lecce città, spero di poter ricevere delle buone informazioni perchè è da due settimane che passo da un ufficio all’altro e ricevo ogni santa volta delle notizie differenti…..Le sarei immenzamente grato, sono un ragazzo giovane e non so da dove cominciare …. ringrazio anticipatamente…

 

Gentile Sig.re Continue reading

Vorrei aprire una braceria in provincia di Lecce. Di cosa ho bisogno?

braceria

Aprire una braceria a Lecce

Gentilissimo dottore

ho intenzione di aprire una braceria nella prov di Lecce.
Ho pensato di non servire il pasto al tavolo ma offrire un servizio self service in cui il cliente ordina al banco il prodotto e può consumarlo ai tavoli che metto a disposizione all’esterno. Di cosa ho bisogno? la ringrazio, Stefano

Gentile Sig Stefano,

Per aprire una braceria da asporto, non le occorre la licenza di somministrazione nè il il corso di somministrazione (ex rec); Continue reading

finanziamenti a fondo perduto per aprire una panetteria con microimpresa o prestito d’onore

finanziamenti per un anificio

finanziamenti per un panificio

DOMANDA. Salve, vorrei avere informazioni su eventuali finaziamenti ( fondo perduto o altro) per aprire una panetteria. Grazie.

Gentile Sig.ra,

Per aprire una panetteria e per le attività commerciali in genere, esiste la misura di finanziamento denominato Lavoro Autonomo detto prestito d’onore che le finanzia fino a Continue reading

Aggiungere la gastronomia nel panificio. Cosa fare?

 

GASTRONOMIA IN UN  PANIFICIO

Il panificio, col tempo, è diventato sempre più un luogo ove non si acquistano solo pane, biscotti, ecc.; ma, oramai, si può acquistare di tutto, come pizze e focacce, pani speciali di ogni tipo e forma. I panificatori, me ne rendo conto, trovano sempre meno remunerativa la vendita il pane. Spesso il guadagno maggiore proviene dalla vendita di articoli di pizzeria e focacceria ed altro.
La tendenza degli ultimi anni, vede una costante crescita del volume di affari legato alle attività che producono e vendono piatti e pasti caldi e pronti per il consumo immediato.

Noto come siano in continuo aumento le attività di gastronomia che aprono e nessuna si lamenta per la carenza di lavoro; anzi…

Di sicuro un andamento contro tendenza visto tempi.
Ed allora perchè non provare aumentare i propri guadagni integrando con la vendita con articoli di gastronomia? Continue reading

Cosa è la DIA Sanitaria? CONSULENZA PER DIA SANITARIA

 

dia sanitaria

dia sanitaria

Cosa è la DIA Sanitaria?

La dia Sanitaria, ovvero Domanda di Inizio Attività, è una domanda che viene presentata, da un esercente alimentarista, al comune o Presso la ASL dove risiede l’attività, nel momento in cui decide di avviare una nuova attività, per integrare un nuovo processo produttivo ad un’attività già autorizzata (es. aggiungere la produzione di gelati per un’attività già autorizzata come pasticceria);

per l’aggiunta di un macchinario che modifica il processo di produzione di alimenti (es. aggiunta di un abbattitore o di una macchina per il sottovuoto).
La D.I.A. prevede la compilazione di Modelli Preimpostati sul sito www.impresainungiorno.gov.it

Asseconda della tipologia di DIA sanitaria occorre generalmente allegare alla domanda telematica la seguente documentazione in formato digitale: Continue reading

MANUALE HACCP SEMPLIFICATO

piano di sicurezza alimentare

Le procedure semplificate sono state abolite con l’abrogazione del D.lgs 155/1997 grazie al D.lgs 193/2007. Le procedure semplificate non ci sono più per la maggior parte delle Regioni che hanno preferito lasciare in vigore la normativa Europea (Reg CE 852/2004). Una forma di manale haccp semplificato può essere lo stesso applicato asseconda della tipologia di attività e del rischio alimentare associabile.
Per ciò che concerne la gestione dei manuali, resto sempre dell’avviso che sia possibile lo stesso avere una gestione semplificata del sistema haccp (e in effetti applico una gestione semplificata per molte tipologie di attività alimentari) mediante un minor numero di schede da compilare. I cosiddetti punti critici di controllo CCP, devono essere monitorati e devono avere una scheda di registrazione.
Chi ha una panetteria o una qualunque attività alimentare, si ritrova spesso a dover compilare quotidianamente diverse schede, come la scheda delle temperature, del ricevimento merci, delle pulizie, ecc.
In realtà in Italia esisteva la possibilità di applicare le cosiddette Procedure Semplificate per le piccole attività “a basso rischio” come i panifici (ma anche bar, pizzerie, ristoranti, pasticcerie, gastronomie, gelaterie, ecc).
Questo sistema di gestione semplificato aveva il vantaggio di ridurre enormemente le scheda da dover compilare.

 

Indicazione degli allergeni in etichetta e nei menù

Allergeni negli alimenti

Allergeni negli alimenti

Il 13 dicembre 2014 entra in vigore un nuovo obbligo per tutte le aziende alimentari: l’indicazione in etichetta e nei menù della presenza di allergeni. Tale obbligo è stabilito dal regolamento CE 1169/2011 in materia di etichettatura degli alimenti.

La novità sta nel fatto che anche le piccole attività commerciali ed artigianali come i bar, ristoranti, pizzerie, e qualunque attività che venda al pubblico alimenti sfusi o prodotti in loco, devono EVIDENZIARE  nell’elenco degli ingredienti la presenza di allergeni. Ancora non non sono state date indicazioni di come tali allergeni vadano evidenziati.

Ho sviluppato varie ipotesi di come vadano evidenziati gli allergeni in etichetta e nei menù. Continue reading

Serve la Canna Fumaria per un piccolo forno elettrico in Piemonte?

Cappa aspirante e con canna fumaria Torino Piemonte

Buonasera Dott. Martino ,

ho visto parecchie sue risposte interessanti sul suo sito , e le scrivo una mail , perché non trovo dove poter fare domande online

avrei bisogno di una informazione a riguardo di una nuova attività a piano terra di un condominio .
io e la mia compagna stiamo rilevando un piccolo negozio di alimentari , e l’idea è di attrezzare la stanza sul retro con un forno elettrico per poter preparare cibi come crostate , torte salate , cose del genere .
in quella stanza ho l’arrivo di una canna fumaria , e un aspiratore a muro ( senza cappa ) , che anni fa era utilizzato da una delle vecchie gestioni per panificare , collegato con i tubi di aspirazione direttamente ai macchinari del pane .
Per mettermi in regola con l’ASL cosa devo fare ? premetto che non ci sono documenti di conformità della canna fumaria e dell’aspiratore. L’ASL di zona ( provincia di torino ) non è molto chiara a riguardo e non riusciamo a capire come dobbiamo procedere. Ripeto che il forno sarebbe elettrico, per cui a mio avviso non dovrebbe produrre fumi ma produrrebbe vapori ( se non sbaglio )
Le chiedo cortesemente un riscontro in merito , in quanto mi è stato chiesto di fare una videoispezione della canna stessa , che se non fosse necessario eviterei volentieri .
Grazie infinite . Ermanno

Gentile Sig. Ermanno,
La presenza di una canna fumaria oltre il tetto è la condizione migliore per non avere problemi con l’asl.
Secondo il DPR 25 luglio 1991 piccoli panifici, rosticcerie, friggitorie sono considerate attività ad inquinamento poco significativo Continue reading

CATERING E BANQUETING PRESSO PRIVATI, CHE FARE?

Salve,

ho un agenzia di organizzazione eventi e una mia cliente mi ha chiesto di organizzare un compleanno a casa sua occupandomi anche della parte ristorativa. Mi chiedevo però se fossero necessari dei permessi per la somministrazione di cibi e bevande oppure no e come fare ad ottenerli. E nel caso servissero, se una volta presi possono essere utilizzati anche per somministrare cibo e bevande invece che in casa di privati in sale o location che il cliente affitterebbe per l’evento, come fosse un’azienda di banqueting praticamente.

La ringrazio anticipatamente per la disponibilità

Salve,
per fare servizio catering o banqueting presso il domicilio di privati e non, è necessario che tale attività sia prevista nella DIA sanitara.

Per fare anche servizio ai tavoli con camerieri, è necessario che l’attività abbia licenza di somministrazione e che il titolare, amministratore o preposto di una società, abbia il corso sab ex rec. Continue reading