CLICCA SU MI PIACE

Prestito d'onore per aprire una rivendita pane



Ho avuto modo di apprezzare la sua competenza in diversi articoli da lei scritti. Le sarei grato se poteste quantomeno darmi qualche delucidazione in merito o indirizzarmi a qualche professionista che opera nella mia zona geografica (Lombardia, provincia di Monza e Brianza).

Mia moglie da 15 anni lavora come commessa nel panificio dei genitori (partecipa all’attuale impresa come coadiuvante). A breve il padre (panettiere) andrà in pensione e lei vorrebbe continuare l’attività trasformandola in rivendita mantenendo però la produzione di pizze, focacce e alcuni pani speciali.

E’ possibile in questo caso ricorrere al prestito d’onore (Invitalia)?

Presumo che sia necessario che non rilevi l’attuale impresa ma che debba crearne una nuova (nuovo contratto con l’attuale locatore dei locali, nuovi macchinari, ecc e risulterebbe inizialmente disoccupata).

La ringrazio in anticipo per la risposta.


Gentile SIg.re, Per ricevere i finanziamenti a fondo perduto, sua moglie deve appunto risultare disoccupata anche da un giorno. Col prestito d’onore riceverebbe solo 25.000 € con ditta individuale; mentre con microimpresa riceverebbe fino a 129.000 € + 20.000 € per spese di gestione del primo anno con s.n.c. o s.a.s. E’ importante che non vi sia il rilevamento di attività, in quanto non sono finanziabili.

Se persegue l’obiettivo di una nuova apertura, potrò indirizzarLe un mio collega che La potrà seguire personalmente nella Sua zona. Prima di fare ciò, preferirei acquisire più elementi tramite una conversazione telefonica.

Dott. Cesare Martino Tecnologo Alimentare

info@cesaremartino.it

15 Comments
  1. Buongiorno Sig.Martino, le scrivo dalla provincia di Varese,esattamente vicino Luino.Gradirei gentilmente approfondire l’ argomento,in quanto interessato seriamente per una rivendita di pane,o altro.Avendo un piccolo capitale da investire che agevolazioni ci sono? Magari ci contattiamo telefonicamente. Ringrazio anticipatamente.

  2. Salve! Vorrei, per cortesia, sapere se ad oggi c’è ancora la forma del “prestito d’onore”. Fra 2 mesi mi scade il contratto a tempo derterminato che so già che non mi verrà rinnovato (preciso che ho 39 anni) e vorrei aprire con un amico (anni 25) nella stessa condizione un’attività di rivendita pane. Avremmo già trovato il negozio vuoto (zona molto popolosa e di passaggio) da affittare, con canna fumaria, ed entrambi abbiamo già un minimo di esperienza.
    La ringrazio in anticipo per l’aiuto che spero potrà darmi
    Mimmo

    • Gentile Sig. Mimmo,
      il prestito d’onore è ancora esistente. Può essere usato per una rivendita; ma non è prevista la società per questo genere di finanziamento. Dovrete trovare un accordo tra di voi

  3. mamma in cerca di lavoro,mi piacerebbe avere una rivendita di pane . mi puo dire circa su che cifre siamo e come si possono chiedere dei prestiti agevolati etc.sono residente in provincia di milano.grazie di cuore.

  4. Buona sera,io e la mia amica abbiamo deciso di aprire una rivendita di pane,la nostra idea sarebbe anche di mettere delle penisole con annessi sgabelli e far mangiare da noi focacce e quant’altro,visto che non abbiamo un lavoro ben retribuito e con i soliti contratti a progetto.
    La mia amica vuole fare un prestito sulla sua casa da poterci permettere di realizzare il nostro sogno.Secondo lei quanto dovremmo chiedere di prestito? E quali sono le pratiche da fare? la ringrazio

  5. ciao sono Daniele e vorrei anch’io aprire una pizzeria d”asporto chiedendo il prestito d’onore.Siccome so’ che queste pratiche sono un po’ lungheposso aprire la pizzeria prima che mi mandino i soldi?ma oltre ai 25000 ci sono anche altri 5000 di spese di gestione ?

  6. ciao sono damiano,vorrei sapere come funziona il prestito d onore.vorrei aprire una pizzeria d’asporto molto piccola….se chiedo i 25000 euro e poi non mi bastano cosa succede???

    • Gentile Damiano, Aprire una pizzeria con i finanziamenti agevolati di Invitalia, senza avere comunque dei soldi propri, resta comunque una procedura da evitare. di solito si verificano degli imprevisti che richiedono un certo esborso economico, e di soloto non si può fare affidamento sui soldi finanziati per ragioni di ritardi di erogazione o altro.
      Sconsiglio sempre di intraprendere la strada della finanza agevolata a chi non ha soldi da investire.

  7. Buonasera signor martino sono un ragazzo di 23 anni che sta aprendo una pizzeria da asporto, dovrò ristrutturare tutto il locale, muri, certificazione elettrica idrulica, e acquisto macchinari, e forno, volevo sapere se ci sono finanziamenti a fondo perduto per quanto riguarda la provincia di torino, e se avete un consulente a torino dove appoggiarmi, grazie mille e cordiali saluti

    • gentile Alessio, Purtroppo i finanziamenti son risrevati quasi esclusivamente per l’acquisto delle attrezzature, macchinari ed arredamenti. solo il 10 % del valore delle attrezzature viene richiesto in più per le opere murarie.

  8. egregio sign. martino sono un ragazzo di anni 35 e dopo un bel po che o lavorato a nero in un a paneteria della mia ciità mi anno licenziato,ora vorrei far aprire a mia moglie una rivendita di pane usuffruendo del prestito d’onore cosa dovrei fare per avviare subito lattività,visto che il nosyro fondo e poco?

    • Gentile sig. Pino, Il prestito d’onore Le finanzierebbe 25.000€ per arire una panetteria. Deve farsi seguire da un consulente per farsi istruire la pratica. Bisogna sempre attendere 6 mesi, dopo aver superato il colloquio con Invitalia, per avere una risposta che sia positiva o negativa.

  9. Salve Sig Cesare Martino,mi chiamo Paolo Marinelli e sono residente in Calabria dal 2003.
    Volevo chiederle se è possibile aprire un’attività sul settore sartoriale per mia moglie.Anche lei risiede dal 2003 in Calabria.
    Soltando che ora per mancanza di lavoro ci siamo trasferiti in provincia di Monza Brianza.
    La domanda è:E’ possibile chiedere un pretito d’onore essendo residente fuori dal paese che attualmente siamo?(solo con il domicilio).
    Grazie e buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *