CLICCA SU MI PIACE

Quale piatrelle usare in una cucina di un bar?



Quali piastrelle per una cucina?

Quali piastrelle per una cucina?

Salve dottore,
mi trovo a voler aprire un bar con annessa cucina a vista, quindi vorrei che anche l’occhio avesse la sua parte sulla scelta delle piastrelle della pavimentazione da usare.
Qua è la su internet ho letto che la piastrella deve essere di materiale liscio, lavabile e di buona resistenza.
io avrei scelto inq piastrella in gres porcellanato che riproduce l’effetto parque, e quindi con delle leggere incalanature che riproducono le venature del legno.
secondo lei possono rientrare nel regolamento igienico sanitario?
Grazie mille

Salve,
La normativa in merito, è, come avrà avuto modo di constatare, un pò generica.
Senza nessuna particolare prescrizione dei comuni e/o ASL, le mattonelle potrebbero essere di qualsiasi colore purchè, appunto, in materiale non assorbente, lavabile e disinfettabile.
Può però succedere che nei regolamenti comunali di igiene, vengano riportate condizioni e caratteristiche particolari delle mattonelle dei pavimenti e dei muri (generalmente fino ad una altezza minima di 2 metri).
Nello specifico, potrebbe essere prescritto che le mattonelle siano di colore chiaro o bianco al fine di evidenziare maggiormente lo sporco e favorire la pulizia.
Spesso viene richiesto che gli angoli e gli spigoli, nei punti di giunzione tra muro e pavimento e tra muri, debbano essere ARROTONDATI al fine di evitare l’accumulo di sporco.
A meno chè le piastrelle per il muro non siano espressamente richieste, le pareti dei muri delle cucine, potrebbero essere addirittura verviciate in solo materiale liscio e lavabile.

Tutte queste indicazioni vanno comunque verificate nei REGOLAMENTI COMUNALI DI IGIENE DEL COMUNE e con l’ASL locale.