CLICCA SU MI PIACE

Quanti bagni occorrono per un bar senza sosta?



Egr. Dott. Cesare Martino,

ho letto con interesse il suo articolo in ordine ai requisiti minimi richiesti per attività di somministrazione bevande e/o alimenti nei centri storici, ma non sono riuscita a capire a quale normativa nazionale fa riferimento.

Sono proprietaria di un locale di circa 50 mq nel centro storico  in provincia di PALERMO, di recente ristrutturato e dotato di un singolo servizio igienico attrezzato con bagno per portatori di handicap ed attualmente utilizzato come attività commerciale. E ’mia intenzione  trasformare detto locale in un piccolo caffè-pub e non riesco a trovare la normativa di riferimento, sia nazionale che regionale, che consenta al Comune di prevedere deroghe consentendo al pubblico l’uso del servizio del personale .

La ringrazio anticipatamente.

Salve

Indipendentemente da leggi regionali o nazionali, valgono i regolamenti comunali di igiene emanati con delibera. Chieda direttamente al comune ed all’asl (SIAN) quali sono i requisiti richiesti per i bagni. Ad ogni modo, per i bar con sola somministrazione (senza preparazione di alimenti e senza sosta con diffusione di musica) e senza sosta, sarebbe generalmente sufficiente un solo bagno per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *