CLICCA SU MI PIACE

Si possono riscaldare panini e pizze in un bar senza canna fumaria?



Riscaldare panini e pizze in un bar

Riscaldare panini e pizze in un bar

Gentile Dott,
in un bar con laboratorio di gastronomia fredda, posso vendere porzioni di lasagne fornitemi già cotte da una ditta esterna?
Posso scaldare, farcire con prodotti freddi e vendere pizze precotte pur non avendo la canna fumaria?
Secondo lei un locale di 80 mq a Roma potrebbe soddisfare questi quesiti.
Grazie infinitamente per la sua disponibilità. Gaetano

Gentile Sig. Gaetano,

In teoria una attività di bar senza laboratorio nè canna fumaria, potrebbe vendere  e somministrare qualsiasi alimento, purchè prodotto da altri fornitori autorizzati.

Il riscaldamento di alimenti giò pronti o precotti mediante piastre, potrebbe anche essere ammessa/tollerata dalle ASL locali, anche in assenza di canna fumaria (ad es. in Prov. di Lecce è ammesso); ma non conoscendo come è stata “interpretata” la normativa in materia, non posso confermare se ciò sia conentito, oppure no, nella sua zona. Per essere certo che possa riscaldare alimenti precotti con piastre o fornetti senza il bisogno di aspiratore di fumi, chieda all’ASL di zona

Per ciò che concerne la farcitura con prodotti freddi, come Lei chiede, bisogna capire di cosa si tratta. Anche la preparazione di un panino, potrebbe far parte della farcitura con prodotti freddi. In questo caso, l’attività di produzione panini può essere soggetta a richiesta di autorizzazione da parte dell’ASL di zona, con dia sanitaria, con in aggiunta la necessità di requisiti minimi strutturali da parte dello stasso bar, come ad es. un bagno per il personale e/o uno spazio/laboratorio per poter produrre panini o altro alimento similare, incluso il riscaldamento di pizze o alienti precotti.