CLICCA SU MI PIACE

Tracciabilita in una pasticceria



Tracciabilità alimentare

Salve, mi chiamo Stefano e ho intenzione di aprire una pasticceria a Teramo. Le Autorità sanitarie mi hanno chiesto di predisporre la procedura per la rintracciabilità dei prodotti deperibili. Anche se faccio nella pratica la rintracciabilità, devo comunque scrivere come? Posso essere multabile? In particolare delle uova pastorizzate. Perchè a loro è data tanta importanza?
Grazie a presto! Stefano

Gentile Sig. Stefano,
Fare la tracciabilità per un’attività di pasticceria, è impegnativo ed eccessivo; tuttavia bisogna dimostrare da chi si acquistano gli alimenti e quali lotti di produzione finiscono nelle varie specialità. Può ricorrere ad una scheda di produzione per singolo articolo prodotto in cui riporta il mome prodotto, data di produzione e ingredienti con relativo lotto; oppure prevede una scheda di inizio uso ingredienti (per ogni ingrediente) composta da nome ingrediente e lotto relativo. Registrerà il nuovo ingrediente appena termina il precedente.

Le uova pastorizzate sono molto più sicure e “pulite” delle uova fresche. Anche io condivido la sua perplessità. Per consulenza o per ricevere una procedure ad hoc con relative schede, mi contatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *