CLICCA SU MI PIACE

Usare una cucina nei periodi di inattività. Che Fare?



Cucina di una Mensa

Cucina di una Mensa

Dottor Cesare, avrei una domanda: per permettermi di iniziare al più presto a produrre le lumache precotte e le lumache in umido, ho chiesto al parroco del mio paese, che organizza da quasi 50 anni una sagra famosa dalle nostre parti, e che ovviamente possiede una cucina a norma, se potevo intanto preparare le mie lumache in quella cucina, visto che a parte il periodo della sagra, il resto dell’anno non viene usata. Lui mi ha dato l’autorizzazione verbale, ma dal punto di vista dell’asl, è consentito questo “prestito” di cucina, oppure devo per forza lavorare nella mia cucina (che devo ancora costruire e/o installare)?
Grazie. Claudia

Gentile Sig.ra Claudia,
NON è possibile usare liberamente una cucina di una attività registrata. Per essere a norma, e per sollevare da responsabilità l’azienda che la ospita, deve presentare una comunicazione all’asl chimata DIA sanitaria in cui comunica le sue intenzioni, e specificando cosa vuole fare ed il periodo interessato. Deve inoltre dotarsi del manuale haccp di igiene e quant’altro deve assolvere una qualunque attività registrata (sicurezza sul lavoro, ecc) come una qualunque attività che esercita tutto l’anno nei propri locali. Per poter presentare la DIA sanitaria deve deve costituire una ditta individuale o una società.
Allo stesso modo il titolare della cucina che la accoglie deve presentare una DIA sanitaria all’asl in cui comunica che la ospiterà dal.. al.. e sarà autorizzata a fare “xyz”