CLICCA SU MI PIACE

Aggiungere la gastronomia nel panificio. Cosa fare?



 

GASTRONOMIA IN UN  PANIFICIO

Il panificio, col tempo, è diventato sempre più un luogo ove non si acquistano solo pane, biscotti, ecc.; ma, oramai, si può acquistare di tutto, come pizze e focacce, pani speciali di ogni tipo e forma. I panificatori, me ne rendo conto, trovano sempre meno remunerativa la vendita il pane. Spesso il guadagno maggiore proviene dalla vendita di articoli di pizzeria e focacceria ed altro.
La tendenza degli ultimi anni, vede una costante crescita del volume di affari legato alle attività che producono e vendono piatti e pasti caldi e pronti per il consumo immediato.

Noto come siano in continuo aumento le attività di gastronomia che aprono e nessuna si lamenta per la carenza di lavoro; anzi…

Di sicuro un andamento contro tendenza visto tempi.
Ed allora perchè non provare aumentare i propri guadagni integrando con la vendita con articoli di gastronomia?

Grazie al Decreto Bersani, ora è possibile consumare pasti pronti e bevande anche in un panificio che sia attrezzato per il consumo in piedi mediante appoggi. In questo caso parlo di quei tavoli che sono presenti negli Autogrill. Inltre non è consentito il servizio ai tavoli mediante l’ausilio di camerieri. Se il laboratorio di produzione è piccolo, non è strettamente necessario che i piatti pronti si debbano produrre nella stessa azienda; possono essere acquistati già pronti forniti da terzi specializzati. Si eviterebbero una marea di problematiche.

Per integrare una gastronomia, occorre presentare una DIA sanitaria.

Per consulenza dott. Cesare Martino Tecnologo

CONSULENTE HACCP E FORMAZIONE EX LIBRETTO SANITARIO, MANUALE RISCHIO DA LEGIONELLA NEI SEGUENTI COMUNI Acaia, Acquarica del capo, Acquarica di lecce, Alessano, Alezio, Alliste, Andrano, Aradeo, Arnesano, Bagnolo del salento, Barbarano del capo, Boncore, Borgagne, Botrugno, Calimera, Campi salentina, Cannole, Caprarica di lecce, Carmiano, Carpignano salentino, Casamassella, Casarano, Castiglione, Castri di lecce, Castrignano dì, greci, Castrignano del capo, Castro, Castro marina, Castromediano, Cavallino, Cerfignano, Chiesanuova, Cocumola, Collemeto, Collepasso, Copertino, Corigliano d'otranto, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Depressa, Diso, Felline, Frigole, Gagliano del capo, Galatina, Galatone, Gallipoli, Galugnano, Gemini, Giuggianello, Giuliano di lecce, Giurdignano, Guagnano, Lecce, Lequile, Leverano, Lido conchiglie, Lizzanello, Lucugnano, Magliano, Maglie, Marina di leuca, Marittima, Martano, Martignano, Matino, Melendugno, Melissano, Melpignano, Merine, Miggiano, Minervino di lecce, Monteroni di lecce, Montesano salentino, Montesardo, Morciano di leuca, Muro leccese, Nardì, Neviano, Nociglia, Noha, Novoli, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Parabita, Patù, Pisignano, Poggiardo, Porto cesareo, Prisicce, Racale, Ruffano, Ruggiano, Salice salentino, Salve, San cassiano di lecce, San cesario di lecce, San dana, San donato di lecce, San foca, San pietro in lama, San simone, Sanarica, Sannicola, Santa caterina, Santa cesarea terme, Santa chiara di nardì, Santa maria al bagno, Scorrano, Secli, Serrano, Sogliano cavour, Soleto, Specchia, Specchia gallone, Spongano, Squinzano, Sternatia, StrudZSupersano, Surano, Surbo, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Torre cesarea, Torre dell'orso, Torre lapillo, Torrepaduli, Trepuzzi, Tricase, Tricase porto, Tuglie, Ugento, Uggiano la chiesa, Vanze, Vaste, Veglie, Vernole, Vignacastrisi, Villa baldassarri, Villa convento, Vitigliano, Zollino, Presicce
2 Comments
  1. salve dott. Martino io e mia sorella vorremmo aprire una pasticceria panaria,con rosticceria e gastronomia..per fare primi e secondi piatti, dolci, biscotti, panini imbottiti e alla piastra , rustici tipo arancini o pitoni. siamo entrambe nuove nel settore e vorremmo sapere cosa occorre per poter avviare questo tipo di attività(licenze, corsi..)
    grazie per la sua cortese attenzione!carmela

  2. Pingback: » La gastronomia come opportunità per il panificio. Cosa fare (prima seconda) - Consulenza Alimentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *