CLICCA SU MI PIACE

Manuale HACCP on line



manuale di autocontrollo un line. Certificato haccp

manuale di HACCP on Line

Qualunque attività alimentare è obbligata dal Regolamento CE n. 852/2004 a procurarsi e gestire un sistema di igiene e sicurezza alimentare, sia che si tratti di commercio, produzione, trasformazione e somministrazione di alimenti e bevande.
Dalla più piccola alla più grande attività alimentare, ognuna deve soddisfare le norme in tal senso.
NON possedere il manuale dell’HACCP corrisponde ad una sanzione di € 2.000 ai sensi del D.lgs 193/2007. Questo vuol dire che non solo i grandi marchi; non solo le piccole attività più a rischio come le mense, i ristoranti, le pasticcerie, le gelaterie, pizzerie, ecc. devono implementare un sistema di sicurezza sanitaria; ma anche attività meno a rischio come farmacie, tabacchini, piccole rivendite di alimenti interamente confezionati, alcolici, enoteche, ecc. Vengono coinvolte anche attività di vendita di alimenti confezionati come negozi sportivi, riconfezionamento di caramelle, confetti e similari. La gestione del manuale di HACCP prevede generalmente anche la compilazione di schede di registrazione a dimostrazione della corretta gestione dello stesso sistema. La complessità del manuale e la relativa complessità di gestione dipende dalla tipologia di azienda e dal tipo di processo produttivo. I manuali quindi non possono essere tutti uguali e devono adattarsi alla realtà aziendale.

NON COMPILARE le schede previste equivale ad una sanzione di € 2.000.

Il manuale di autocontrollo può essere realizzato anche a distanza.

CONSULENTE HACCP E FORMAZIONE EX LIBRETTO SANITARIO, MANUALE RISCHIO DA LEGIONELLA NEI SEGUENTI COMUNI Acaia, Acquarica del capo, Acquarica di lecce, Alessano, Alezio, Alliste, Andrano, Aradeo, Arnesano, Bagnolo del salento, Barbarano del capo, Boncore, Borgagne, Botrugno, Calimera, Campi salentina, Cannole, Caprarica di lecce, Carmiano, Carpignano salentino, Casamassella, Casarano, Castiglione, Castri di lecce, Castrignano dì, greci, Castrignano del capo, Castro, Castro marina, Castromediano, Cavallino, Cerfignano, Chiesanuova, Cocumola, Collemeto, Collepasso, Copertino, Corigliano d'otranto, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Depressa, Diso, Felline, Frigole, Gagliano del capo, Galatina, Galatone, Gallipoli, Galugnano, Gemini, Giuggianello, Giuliano di lecce, Giurdignano, Guagnano, Lecce, Lequile, Leverano, Lido conchiglie, Lizzanello, Lucugnano, Magliano, Maglie, Marina di leuca, Marittima, Martano, Martignano, Matino, Melendugno, Melissano, Melpignano, Merine, Miggiano, Minervino di lecce, Monteroni di lecce, Montesano salentino, Montesardo, Morciano di leuca, Muro leccese, Nardì, Neviano, Nociglia, Noha, Novoli, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Parabita, Patù, Pisignano, Poggiardo, Porto cesareo, Prisicce, Racale, Ruffano, Ruggiano, Salice salentino, Salve, San cassiano di lecce, San cesario di lecce, San dana, San donato di lecce, San foca, San pietro in lama, San simone, Sanarica, Sannicola, Santa caterina, Santa cesarea terme, Santa chiara di nardì, Santa maria al bagno, Scorrano, Secli, Serrano, Sogliano cavour, Soleto, Specchia, Specchia gallone, Spongano, Squinzano, Sternatia, StrudZSupersano, Surano, Surbo, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Torre cesarea, Torre dell'orso, Torre lapillo, Torrepaduli, Trepuzzi, Tricase, Tricase porto, Tuglie, Ugento, Uggiano la chiesa, Vanze, Vaste, Veglie, Vernole, Vignacastrisi, Villa baldassarri, Villa convento, Vitigliano, Zollino, Presicce
4 Comments
  1. richiesta manuale circolo privato con licenza somm.alimenti e bevande.

    Attrezzature bar:
    – 1 bancone frigo
    – congelatore gelati
    – 1 piastra elettrica per panini
    – superfici e pareti bagno lavabili
    – prevenzione contro roditori utilizzo di medicinali e trappole
    – magazzino deposito merce custodito e con pavimentazione e pareti lavabili

  2. Buon giorno Dott. Martino per quanto si riferisce alla complilazione delle schede in Lombardia con le procedure semplificate per bar e ristoranti per le T° di registrazione basta avere display o termometri visibili per i banconi e frigovetrine, io gestisco un bar/tavola fredda e le ASL non mi chiedono piu da anni le schede di registrazione delle temperature ma vogliono solo accertarsi della manutenzione dei frigoriferi e delle schede di eventuali non conformità. Ma questo vale in tutta italia?
    Mi potrebbe chiarire Dott. martino?

    • Gentile Sig. Bruno,
      in tema di HACCP e di igiene, quello che è certo, è che nulla è certo!
      Innanzitutto ogni Regione detta le proprie linee guida in tema di igiene; in ogni distretto ASL ognuno Interpreta e/o fa applicare in modo diverso le normative. Anche tra colleghi si ha difformità di “comportamento”. Anche i Comuni, con i regolamenti comunali di Igiene, contribuiscono a de-semplificare la questione.
      Quello che le posso dire è che il manuale haccp è frutto di una valutazione dei rischi, e le varie schede sono uno strumento per dimostrare che si è ottemperato a ciò che si è previsto. Tutto ciò che si è previsto di fare in un manuale haccp, deve essere applicato. La sanzione possibile per mancata o non corretta applicazione del manuale haccp è di € 2.000. In sintesi. Se le schede sono state previste, ha l’obbligo di compilarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *