cosa è il Lotto di produzione

lotto di produzione alimentare
lotto di produzione alimentare

Per lotto si intende un insieme di unità di vendita di una derrata alimentare, prodotte, fabbricate o confezionate in circostanze praticamente identiche. Per circostanze identiche possono intendersi il giorno di produzione, le stesse materie prime (con lo stesso lotto), il processo di produzione. Una piccola azienda si orienterà su un unico lotto che identificherà la produzione di un’intera giornata per tutti i prodotti; una grande azienda, si orienterà su più lotti per ogni articolo fabbricato lo stesso giorno. Continue reading

Come compilare la D.I.A. sanitaria alimentare Semplice e differita*?

 

DIA Sanitaria

DIA Sanitaria

N.B. Tali informazioni sono solo di riferimento, considerato che ogni Regione ha una sua specifica normativa in materia

N.B. in Puglia, da febbraio 2016, è obbligatorio l’invio telematico della DIA sanitaria tramite sportello SUAP. Le informazioni sotto riportate possono non trovare più applicazione.

Con l’occasione si informa che lo studio del Dott. Martino si occupa di invio di pratiche DIA in modalità Telematica per la Provincia di Lecce.

L’autorizzazione sanitaria, che si richiedeva per le nuove aperture di attività alimentari o per l’integrazione di nuove linee e macchinari di produzione, è stata sostituita dalla DIA (Domanda di Inizio Attività) che si divide in DIA semplice e DIA differita.
Per la DIA occorre generalmente compilare un modulo prestampato da compilare nelle sue parti ed al quale allegare della documentazione come ad esempio: Planimetria dei locali con la didascalia ed il posizionamento delle attrezzature autenticata da un professionista Geometra o architetto; relazione tecnico descrittiva del processo di produzione; copia del versamento (ove previsto), varie ed eventuali. Per maggiori e precise informazioni, è bene sempre rivolgersi presso il S.I.A.N e/o S.I.A.V. della propria A.S.L.

(per eventuali domande scrivere nello spazio post in basso)
Nella DIA occorre inoltre dichiarare quanto segue:

Continue reading

Quale è la procedura per aprire un attività di commercio alimentare?

 

come aprire un negozio

Per avviare un’attività generalmente occorre:
1.
Possedere i requisiti morali e, nel alimentare, anche quelli professionali come previsto dall’ art. 5 D.lgs. 114/98occorre avere anche il
corso sab ex rec online

2.
Scegliere la forma giuridica più appropriata alla tipologia di azienda (società capitali o di persone).

3.
Inviare al comune la comunicazione mediante il modello COM 1 se si tratta di esercizi con superficie fino a 150 mq per i comuni fino a 10.000 abitanti ed a 250 mq negli altri esercizi di vicinato, ed attendere 30 giorni prima dell’inizio dell’attività. La necessaria decorrenza di tale termine deve tuttavia verificata nell’ambito delle diverse normative regionali. Continue reading

Corsi di formazione HACCP, ex libretto sanitario

Tutti gli operatori del settore alimentare (titolare e tutti i dipendenti) sono tenuti alla frequenza di un corso di formazione HACCP che in Puglia ha la durata complessiva di n 4 ore. La validità degli attestati è di 4 anni. L’attestato è valido in tutta Italia (regolamenti regionali permettendo).

Tali corsi devono prevedere argomenti riguardanti l’igiene di operatori, ambiente e produzione, il rischio per la salute legato all’attività e la valutazione dei cosiddetti HACCP.

Il titolare dell’impresa alimentare può organizzare nella propria azienda i corsi per i propri dipendenti. Il corso deve essere sostenuto da un docente riconosciuto ai sensi della Legge regionale della Puglia.

Lo Studio del Dott. Cesare Martino effettua i corsi di formazione direttamente in Azienda con rilascio degli ATTESTATI DI AVVENUTA FORMAZIONE per la provincia di LECCE, BRINDISI E TARANTO.

e’ POSSIBILE FARE ANCHE IL CORSO HACCP ONLINE AL 100%