Normative sanitarie ASL da rispettare per aprire una gastronomia da asporto

Come deve essere un laboratorio a norma per una gastronomia da asporto. Quali requisiti igienico sanitari deve avere. che genere di finanziamenti a fondo perduto ci sono

aprire una gastronomia

Egregio Dott. re Martino,
la contatto per avere alcune informazioni in merito all’apertura di una gastronomia.
Si dispone di un ambiente di circa 36 mq ancora da ripartire.
Quali sano le norme che bisogna rispettare per essere in regola per l’apertura di tale attività?
Quanto deve essere grande l’angolo vendita? Quanto un bagno e l’antibagno? E quanto il laboratorio?
Attualmente esistono dei contributi a fondo perduto a cui poter accedere?
Certo di una pronta risposta si porgono cordiali saluti.
Ivan

Gentile Sig. Ivan

Le norme di riferimento europeo sono dettate dal reg CE n. 852/2004. Ma più spesso deve fare riferimento ai reolamenti di Igiene dell’ ASL della sua zona.

Generalmente un Laboratorio dovrebbe essere, secondo le disposizioni ASL generali, di almeno 20 mq. E’ importante che il laboratorio abbia la sua areazione naturale.

Il bagno può avere dimensioni minime; ma l’antibagno-spogliatoio potrebbe avere dimensioni minime di almeno 3 mq.

Se vuole aprire coi finanziamenti agevolati di Microimpresa, la invito a leggere il contenuto di seguito sui finanziamenti a fondo perduto

CONSULENTE HACCP PER LECCE E PROVINCIA. TEL: 3293512283

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *