CLICCA SU MI PIACE

quali sono le procedure ed i corsi da effettuare per aprire un ristorante e per aprire una pizzeria



Aprire un ristorante e pizzeria

Potrebbe gentilmente elencarmi quali sono le procedure nonchè i corsi da effettuare per aprire un ristorante e per aprire una pizzeria.
Per aprire un ristorante o una pizzeria con licenza di somministrazione di tipo “A”, con consumo in loco, occorre prima di tutto frequentare il corso di Somministrazione al Pubblico di Alimenti e Bevande presso una associazione di categoria come Confesercenti, Confcommercio, ecc. La durata del corso varia da Regione a Regione e non può essere effettuato on line. Basta che il titolare od uno dei soci abbia il corso. Tale requisito professionale può essere acquisito di diritto con almeno 2 anni di esperienza (dichiarata) negli ultimi 5.
Naturalmente occorre registrare l’azienda in camera di commercio e presentare una DIA Sanitaria presso la propria ASL di Zona. La DIA sanitaria sostituisce l’autorizzazione sanitaria. La documentazione e le modalità di presentazione vanno prese direttamente in ASL o tramite un consulente specializzato nel settore.

Quali sono le norme da rispettare per i bagni?

I bagni sono un punto molto importante in un’attività di ristorazione. Le norme prevedono due bagni distinti per sesso per il personale ed almeno due bagni per i clienti ed handicappati.

Il bagno del personale deve essere dotato di antibagno/spogliatoio sufficientemente ampio per contenere gli armadietti (uno per dipendente) le dimensioni minime sono (generalmente) di 3 mq da 1 a 3 operatori. Per ogni operatore in più, bisogna aggiungere un mq in più. Nell’antibagno occorre la presenza di un lavamani azionato a gomito o a pedale con asciugamani monouso; la porta di uscita deve essere a spinta e con chiusura automatica. Le pareti devono essere piastrellati per almeno 2 metri o rivestite in materiale o vernice atossica e lavabile. L’areazione può essere naturale o artificiale. L’altezza minima deve essere di 2,5 mt.

Qual’è l’Organo competente ad effettuare i controlli in materia di igiene nei locali pubblici e quali sono le sanzioni per chi non rispetta le norme?
Una attività alimentare può subire il controllo ovviamente dagli Ispettori Sanitari; ma anche dai NAS, Vigili Urbani, Finanza, Dogana ecc. Solo gli Ispettori di igiene possono entrare nel merito della mancanza dei requisiti igienico sanitari del locale, ambienti e certificazioni HACCP; infatti spesso gli altri organi di controllo “viaggiano” accompagnati dagli ispettori di Igiene.
Le sanzioni variano asseconda della violazione da parte dell’esercente e toccano svariate normative. Le sanzioni più rilevanti in tema di igiene sono contenute del D.lgs 193/2007 art. 6.

Inoltre, esistono norme che vietano l’utilizzo di anelli o monili vari mentre si cucina oppure ci sono deroghe per un cuoco che manipola cibo con la fede?
Non indossare anelli, orecchini, orologi, ecc. è sinonimo di un buon comportamento igienico da parte del personale. tale norma comportamentale (insieme a tutte le altre) viene riportata nei manuali di Corretta Prassi Igienica stilati per le varie tipologie di aziende alimentiari. Per la fede nuziale, vi è la deroga.

Dott. Cesare Martino Tecnologo Alimentare Lecce
Manuali haccp on line Formazione Sanitaria
info@cesaremartino.it

CONSULENTE HACCP E FORMAZIONE EX LIBRETTO SANITARIO, MANUALE RISCHIO DA LEGIONELLA NEI SEGUENTI COMUNI Acaia, Acquarica del capo, Acquarica di lecce, Alessano, Alezio, Alliste, Andrano, Aradeo, Arnesano, Bagnolo del salento, Barbarano del capo, Boncore, Borgagne, Botrugno, Calimera, Campi salentina, Cannole, Caprarica di lecce, Carmiano, Carpignano salentino, Casamassella, Casarano, Castiglione, Castri di lecce, Castrignano dì, greci, Castrignano del capo, Castro, Castro marina, Castromediano, Cavallino, Cerfignano, Chiesanuova, Cocumola, Collemeto, Collepasso, Copertino, Corigliano d'otranto, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Depressa, Diso, Felline, Frigole, Gagliano del capo, Galatina, Galatone, Gallipoli, Galugnano, Gemini, Giuggianello, Giuliano di lecce, Giurdignano, Guagnano, Lecce, Lequile, Leverano, Lido conchiglie, Lizzanello, Lucugnano, Magliano, Maglie, Marina di leuca, Marittima, Martano, Martignano, Matino, Melendugno, Melissano, Melpignano, Merine, Miggiano, Minervino di lecce, Monteroni di lecce, Montesano salentino, Montesardo, Morciano di leuca, Muro leccese, Nardì, Neviano, Nociglia, Noha, Novoli, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Parabita, Patù, Pisignano, Poggiardo, Porto cesareo, Prisicce, Racale, Ruffano, Ruggiano, Salice salentino, Salve, San cassiano di lecce, San cesario di lecce, San dana, San donato di lecce, San foca, San pietro in lama, San simone, Sanarica, Sannicola, Santa caterina, Santa cesarea terme, Santa chiara di nardì, Santa maria al bagno, Scorrano, Secli, Serrano, Sogliano cavour, Soleto, Specchia, Specchia gallone, Spongano, Squinzano, Sternatia, StrudZSupersano, Surano, Surbo, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Torre cesarea, Torre dell'orso, Torre lapillo, Torrepaduli, Trepuzzi, Tricase, Tricase porto, Tuglie, Ugento, Uggiano la chiesa, Vanze, Vaste, Veglie, Vernole, Vignacastrisi, Villa baldassarri, Villa convento, Vitigliano, Zollino, Presicce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *