CLICCA SU MI PIACE

Quanto costa aprire un panificio a Lecce, Brindisi, Taranto, Bari



 

Panificio con 50.000 €

Panificio con 50.000 €

Abbiamo realizzto un panificio completo di arredamenti al costo di 50.000 € in collaborazione con rivenditori della Provincia di Lecce. Per maggiori informazioni clicca su come aprire un panificio

 

Questo è un esempio di panificio molto semplice. Il minimo per lavorare.
Se hai bisogno di consulenza per aprire un panificio artigianale in provincia di Lecce, Brindisi, Taranto e Bari,

OFFERTA NON PIU’ VALIDA

CONSULENTE HACCP E FORMAZIONE EX LIBRETTO SANITARIO, MANUALE RISCHIO DA LEGIONELLA NEI SEGUENTI COMUNI Acaia, Acquarica del capo, Acquarica di lecce, Alessano, Alezio, Alliste, Andrano, Aradeo, Arnesano, Bagnolo del salento, Barbarano del capo, Boncore, Borgagne, Botrugno, Calimera, Campi salentina, Cannole, Caprarica di lecce, Carmiano, Carpignano salentino, Casamassella, Casarano, Castiglione, Castri di lecce, Castrignano dì, greci, Castrignano del capo, Castro, Castro marina, Castromediano, Cavallino, Cerfignano, Chiesanuova, Cocumola, Collemeto, Collepasso, Copertino, Corigliano d'otranto, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Depressa, Diso, Felline, Frigole, Gagliano del capo, Galatina, Galatone, Gallipoli, Galugnano, Gemini, Giuggianello, Giuliano di lecce, Giurdignano, Guagnano, Lecce, Lequile, Leverano, Lido conchiglie, Lizzanello, Lucugnano, Magliano, Maglie, Marina di leuca, Marittima, Martano, Martignano, Matino, Melendugno, Melissano, Melpignano, Merine, Miggiano, Minervino di lecce, Monteroni di lecce, Montesano salentino, Montesardo, Morciano di leuca, Muro leccese, Nardì, Neviano, Nociglia, Noha, Novoli, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Parabita, Patù, Pisignano, Poggiardo, Porto cesareo, Prisicce, Racale, Ruffano, Ruggiano, Salice salentino, Salve, San cassiano di lecce, San cesario di lecce, San dana, San donato di lecce, San foca, San pietro in lama, San simone, Sanarica, Sannicola, Santa caterina, Santa cesarea terme, Santa chiara di nardì, Santa maria al bagno, Scorrano, Secli, Serrano, Sogliano cavour, Soleto, Specchia, Specchia gallone, Spongano, Squinzano, Sternatia, StrudZSupersano, Surano, Surbo, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Torre cesarea, Torre dell'orso, Torre lapillo, Torrepaduli, Trepuzzi, Tricase, Tricase porto, Tuglie, Ugento, Uggiano la chiesa, Vanze, Vaste, Veglie, Vernole, Vignacastrisi, Villa baldassarri, Villa convento, Vitigliano, Zollino, Presicce
2 Comments
  1. Buongiorno, questo progetto è una sorta di franchising? Se sì, qual è la quota mensile che spetta all’ “ideatore” del progetto “aprire un panificio con 50.000€”? Grazie. Ps. manca una parte del messaggio: (…)o è semplicemente una sorta di calcolo approssimativo del “minimo” necessario per poter aprire un forno? Mi depista un po’ “Abbiamo realizzto un panificio completo di arredamenti al costo di 50.000 € IN COLLABORAZIONE CON I RIVENDITORI DELLA PORV. DI LECCE”. La collaborazione è limitata all’aver acquisito le notizie riguardanti i costi di investimento/acquisto delle apparecchiature? Grazie.

    • Gentile Sig.ra Grazia, Il progetto di panificio è stato richiesto ed ottenuto ad un rivenditore della provincia di Lecce. Non si tratta di franchising ma di una semplice proposta commerciale di cui non mi occupo. Il rapporto commerciale va discusso col rivenditore di Lecce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *